Tagliatelle Prosciutto e Limone

Istruzioni semplici per le tagliatelle fatte in casa.

Istruzioni semplici per le tagliatelle fatte in casa.

Origine: Emilia-Romagna, Italia

Porzioni

2 persone

Preparazione

1 ora di lavoro
1 ora di riposo per la pasta

Costo

Medio

Dieta

Mediterranea, Senza lattosio

Difficoltà

Media

Attrezzatura

Mattarello
Macchina per la pasta

Video Ricetta

Ingredienti

Prosciutto e limone: una ricetta a tutta freschezza per le tagliatelle fatte in casa!

Oggi portiamo una ventata di novità in un grande classico della cucina italiana: le tagliatelle fatte in casa. La storia delle tagliatelle è lunga e breve allo stesso tempo. Questo tipo di pasta, infatti, esiste da sempre sulle tavole delle nostre famiglie.

Dal nord al centro della penisola, le ritroviamo ancora oggi in diverse dimensioni e con qualche variazione di nome: i tagliolini (o tajarin) in Piemonte, più spessi e stretti, perfetti col sugo d’arrosto; le pappardelle in Toscana, larghe e consistenti, da servire con ragù di cacciagione; le classiche e versatili tagliatelle in Emilia Romagna, sottili e larghe 5 millimetri, adatte per creare tantissime ricette diverse a base di carne o di verdura.

Anche la tecnica per creare la pasta fresca all’uovo è una delle tradizioni più diffuse tra le nostre nonne. Gli ingredienti e i dosaggi sono semplicissimi, un uovo ogni 100 grammi di farina. Serve però un po’ di manualità. I tajarin tradizionali che si fanno dalle mie parti si stendono a mano e si tagliano col coltello. Ma per le tagliatelle di oggi, utilizzeremo una macchina per la pasta – la famosa “Imperia”… che probabilmente avete dimenticato da qualche parte in casa!

La versione più classica di questo piatto prevede l’uso di un gustoso sugo al ragù, sparso in abbondanza sulla pasta appena cotta. Vi propongo però un altro tipo di condimento, leggero e fresco, che a me piace moltissimo: una delicata riduzione di vino bianco e scorza di limone biologico, e un topping di Parmigiano Reggiano grattugiato, prosciutto Crudo di Parma e basilico fresco.

Dolce, salato, con un tocco di acidità che rende l’insieme irresistibile. L’aroma sprigionato dalla scorza del limone non trattato è qualcosa di strardinario, che profuma di natura e di semplicità. Un’idea perfetta per un pranzo estivo sul terrazzo!

Step by step

Step 1: La pasta fresca

In una ciotola o su un piano di lavoro, disporre la farina con un buco al centro in cui adagiare le uova. Iniziare a mescolare con una forchetta, rompendo bene i tuorli, e poi continuare a mano fino a completo assorbimento della farina. Tirare e piegare con energia l’impasto per una decina di minuti, fino a quando risulterà liscio ed omogeneo. Se l’impasto è troppo polveroso, lavorare con le mani umide può essere d’aiuto. Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigo per un’ora.

Step 2: La macchina per la pasta

Tagliare una pallina di impasto e appiattirla un po’ con le mani. Infarinare leggermente e passare nella macchina per la pasta, rendendola sottile un millimetro; montare quindi la lama per le tagliatelle, e tagliare l’impasto già reso sottile. Lasciare le tagliatelle sparse in un luogo asciutto, fino a quando tutto l’impasto sarà tagliato.

Step 3: La salsa al limone

Sciogliere il burro a fuoco lento. Grattugiare la scorza di mezzo limone biologico e versarla nel burro. Attenzione a non far bruciare nulla! Quindi aggiungere il vino e far ridurre per qualche secondo. Aggiustare di sale e pepe.

Step 4: Cottura e impiattamento

Versare nell’acqua salata bollente un filo d’olio – aiuterà a non far appiccicare le tagliatelle. Le tagliatelle fresche saranno cotte in massimo 3-4 minuti. Scolare e saltare velocemente nella padella con la salsa al limone. Impiattare, aggiungere parmigiano grattugiato e basilico fresco tagliato a striscioline. Infine decorare col prosciutto crudo.

Servire immediatamente! 🍝

Consigli Bonus!

Una pasta all’uovo perfetta

  • All’inizio del procedimento, se l’impasto è troppo secco, lavorarlo con le mani appena bagnate.
  • Lasciare riposare l’impasto per almeno un’ora prima di stenderlo.
  • Tenere l’impasto sempre avvolto nella pellicola alimentare, in modo che non si formi la crosticina in superficie.
  • Passare l’impasto nella semola di grano duro rimacinata prima di lavorarla con la macchinetta per la pasta.
  • Se possibile lasciare un po’ al sole le tagliatelle appena fatte, in modo che si secchino un po’.
  • Mettere un filo d’olio nell’acqua di cottura per evitare che le tagliatelle si attacchino tra loro.

Dimensioni, spessori e nomi

  • Tagliolini >> formato tipico del Piemonte – abbastanza spessi e larghezza 2-3 mm.
  • Tagliatelle >> formato tipico dell’Emilia Romagna – molto sottili e larghezza 5-7 mm.
  • Pappardelle >> formato tipico della Toscana – spessore medio e larghezza da 1cm o più.

Condividi questa ricetta!

* Per commentare questa ricetta via Facebook, assicurati di essere autenticato alla piattaforma e che i “Cookie facoltativi” siano autorizzati a questa pagina.
** Per visualizzare mappe e video presenti in questa pagina, assicurati che i cookie “Miglioramento dell’esperienza” siano autorizzati, cliccando sull’icona in basso a sinistra.

Ti è piaciuta questa ricetta?

Clicca un cuore per lasciare la tua opinione!

Valutazione media: / 5. Numero voti:

Nassuna valutazione per ora… Sii il primo a valutare questa ricetta.