Pollo al Curry

Il mio curry è una salsa fondente, cremosa e di un giallo vivace 💛

Il mio curry è una salsa fondente, cremosa e di un giallo vivace 💛

Origine: Thailandia

Porzioni

2 persone

Preparazione

30 minuti

Costo

Economico

Dieta

Light, Fitness, Senza lattosio

Difficoltà

Facile

Attrezzatura

Tegame antiaderente
Vaporiera / Forno a vapore

Video Ricetta

Ingredienti

Valorizziamo il pollo al curry con aromi e colori: salsa fondente giallo curcuma e contorno verde al vapore

“Curry”… un popolarissimo mix di spezie. Da dove viene? Prima di cominciare a cucinare, come consiglio sempre, andiamo a recuperare le origini di questo ingrediente.

Il suo aroma è quello delle spezie dell’India, ma non è esattamente corretto dire che il curry è indiano. Infatti si tratta di una invenzione dei coloni inglesi, che commerciavano le spezie in giro per l’Asia e le esportavano anche in Europa, sotto forma di polveri essiccate che spesso tendevano a mescolarsi tra loro. Non esiste una miscela originale del curry, ma tantissime varianti che si possono trovare in giro per tutto il mondo. Così come centinaia di ricette diverse, tipiche di molti paesi, che ne fanno uso sulla base di tecniche eterogenee.

Spesso noi italiani (e non solo) restiamo un po’ intimoriti davanti alle ricette che fanno uso di spezie – sono gusti talvolta forti, a cui non siamo abituati. In questo caso, tuttavia, abbiamo un piatto assolutamente non piccante. Un pollo al curry molto semplice da gustare e compatibile con i sapori occidentali a cui siamo abituati!

Il pollo al curry presentato in questa pagina è ispirato a una popolare ricetta della cucina thai, con una piccola variante sull’uso della panna di soia al posto del latte di cocco – principalmente per ottenere una salsa più cremosa, lucida e fondente. Si può accompagnare con del riso in bianco, volendo, ma in questo caso ho scelto invece le verdure: dei fagiolini cotti al vapore, ma ancora di un verde acceso, appena conditi con una leggera vinaigrette. Un comfort food leggero ma gustoso, che in genere conquista un ampio gradimento.

La miscela di curry usata è gialla, a base di curcuma, cumino, coriandolo, zafferano, cardamomo, pepe e fieno greco… un mix classico, di quelli che si acquistano facilmente in qualsiasi supermercato.

Step by step

Step 1: Preparazione del pollo

Preparazione del pollo

Tagliare il petto di pollo a fette spesse circa 7-8 millimetri. Salare e pepare. Far rosolare in un tegame, quindi rimuoverle e farle asciugare su un pezzo di carta assorbente.
 
 
 
 

Step 2: Preparazione della salsa curry

Preparazione della salsa curry

Deglassare il tegame con brodo di pollo caldo. Quindi aggiungere la panna di soia e il succo di limone. Far addensare leggermente a fiamma bassa. Rimettere il pollo nel tegame, aggiungere un po’ di brodo, la curcuma e il curry. Portare a cottura completa, aggiungendo brodo di tanto in tanto, facendo attenzione a non far bruciare la salsa.
 

Step 3: Cottura dei fagiolini

Cottura dei fagiolini

Pulire bene i fagiolini e cuocerli al vapore per 10 minuti. Condirli con sale, olio EVO e aceto.
 
 
 
 
 
 

Step 4: Impiattamento e servizio

Impiattamento del pollo al curry

Disporre in un piatto i fagiolini e il pollo al curry con la sua salsa fondente. Cospargere con abbondante prezzemolo fresco tritato e servire.
 
 
 
 

Consigli Bonus!

Tutti i colori del curry 🍛

  • Col termine “curry” si indicano mix di spezie composti da ingredienti diversi e con gusto e caratteristiche non omogenee, utilizzati tradizionalmente in tutta l’Asia – dall’India, alla Cina, al Sud-Est Asiatico, fino al Giappone. Questi mix vengono usati per preparare salse e brodi, che possono accompagnare sia piatti di carne e pesce ma anche specialità vegetariane.
  • Per rendere più facile la scelta e gli abbinamenti, soprattutto a vantaggio di noi occidentali, si può usare una categorizzazione per colori. Ogni colore di curry è diverso dagli altri. Ecco alcune linee guida.
  • Curry Rosso Curry rosso → Il suo colore è dato dalla presenza prevalente di peperoncino, e infatti il suo gusto è molto piccante. Nonostante questo, è una versione di curry molto diffusa ed utilizzata, adatta soprattutto ai piatti a base di pesce e molluschi.
  • Curry Verde Curry verde → Il suo colore è dato dalla presenza prevalente del peperone verde, assieme ad aromi come citronella e basilico. Il suo gusto è moderatamente piccante. Questo tipo di curry è utilizzato soprattutto nella cucina thailandese.
  • Curry Giallo Curry giallo → Il suo colore è dato dalla presenza prevalente della curcuma. Il suo gusto è non piccante. Questo tipo di curry è in genere il più gradito per i gusti occidentali, molto adatto ad accompagnare – come in questa ricetta – i piatti a base di pollo.

Condividi questa ricetta!

* Per commentare questa ricetta via Facebook, assicurati di essere autenticato alla piattaforma e che i “Cookie facoltativi” siano autorizzati a questa pagina.
** Per visualizzare mappe e video presenti in questa pagina, assicurati che i cookie “Miglioramento dell’esperienza” siano autorizzati, cliccando sull’icona in basso a sinistra.

Ti è piaciuta questa ricetta?

Clicca un cuore per lasciare la tua opinione!

Valutazione media: / 5. Numero voti:

Nassuna valutazione per ora… Sii il primo a valutare questa ricetta.

Showcooking Sagra Asparago Santena

Dove vorresti ricevere gli aggiornamenti su "Eat like an Italian" alla Sagra dell'Asparago 2024?